La cucina è tra gli ambienti della casa che necessita di maggiori pulizie. Ecco come fare ad eliminare lo sporco in profondità

La cucina è una delle parti della casa che necessita di maggiore manutenzione. Li infatti passiamo molto del nostro tempo e soprattutto cuciniamo i nostri piatti. Il cibo e tutto ciò con cui è entrato in contatto circolano nel nostro organismo. Avere un ambiente di lavoro pulito e igienico è quindi essenziale per la nostra salute.

come pulire a fondo la cucina,dove prolificano germi e batteri, con i prodotti fai da te 06062022 Nonsapeviche

Se fornelli e lavello vanno puliti giornalmente, è comunque necessario fare di frequente anche una pulizia più approfondita della nostra cucina. Ecco qualche consiglio per farlo in modo rapido, semplice ed efficace.

Pulire la cucina, detersivi e sgrassatori ma non solo: ecco il rimedio naturale

come pulire a fondo la cucina,dove prolificano germi e batteri, con i prodotti fai da te 06062022 Nonsapeviche

Come detto il primo passo è sicuramente pulire fornelli e piani cottura, che risultano essere tra le parti più sporche della cucina. Per farlo vi basterò togliere le piastre e le griglie. Acqua calda, detersivo per i piatti e olio di gomito saranno gli ingredienti necessari per pulire a fondo e scrostare i vostri fornelli. Per migliorare l’effetto si può ricorrere anche ad uno straordinario rimedio naturale: acqua calda e aceto bianco, che unite ad una goccia di detersivo hanno un effetto sgrassante davvero perfetto.

Questo può essere usato anche per pulire il piano cottura, per cui può andare bene anche uno sgrassatore a base di candeggina, e per le manopole dei fornelli. Evitate detersivi e mix che possano essere troppo abrasivi.

Un’altra componente molto importante da pulire è la cappa. Armatevi di panno umido e sgrassatore, e assicuratevi di sgrassare lo sporco, risciacquare e asciugare per bene con un panno pulito. Anche in questo caso l’aceto è un ottimo rimedio naturale per rimuovere odori e sporcizia. Per pulire i filtri vi basterò rimuoverli e immergerli anche questa volta in una soluzione di acqua calda e sapone per i piatti. Dopo averli ben strofinati e puliti vi basterà lasciarli asciugare.

Passando al lavandino, è prima essenziale eliminare e pulire tutti i piatti, pentole e accessori che hai utilizzato liberando il lavello. A questo punto armarsi di spugnetta e sgrassatore per eliminare lo sporco assicurandosi di passarlo da tutte le parti. Utilizzare un detersivo anti calcare per evitare che si formino aloni o incrostazioni di calcare. Assicurarsi di passare lo straccio anche nel rubinetto e di asciugare il tutto. Per residui di calcare può essere utilizzato anche l’aceto vero salvavita, risciacquando poi bene

Per il forno fate bollire una pentola d’acqua e aggiungete un bicchiere d’aceto. Dopo avere fatto preriscaldare e spento il forno mettere dentro la pentola. Il vapore ammorbidirà le incrostazioni e dopo averlo fatto agire sarà più semplice pulirlo. Per pulire i residui potete aiutarvi con limone e bicarbonato. Acqua e bicarbonato sono anche ottimi rimedi per pulire il vostro frigo. Togliete tutto il cibo e passatelo nelle pareti risciacquando dopo: il risultato sarà eccellente. In questo modo la vostra cucina tornerà a splendere e sarà davvero come nuova.